Chiara Gregori

Spec. in Ginecologia e Ostetricia - Sessuologa clinica - Consulente Sessuale

Chi sono

Sono una Ginecologa e Sessuologa. Mi impegno da sempre a cercare di mettere a proprio agio le donne, per evitare di aggiungere malessere a quello che stanno eventualmente vivendo nel momento in cui richiedono una visita e per averle come preziose alleate nella comprensione delle loro problematiche e nella ricerca di una soluzione efficace.

Mi sono laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale di Milano con il massimo dei voti e lode nel 2001 e mi sono specializzata in Ginecologia ed ostetricia cinque anni dopo, con il massimo dei voti e lode. Nel frattempo ho avuto due figlie e ne ho avuta poi una terza nel 2009.

Ho intrapreso anche il corso di studi per diventare Consulente sessuale presso l’Università di Pisa, e Sessuologa Clinica presso il Centro Disturbi Affettivi di Genova.

Sono un’appassionata viaggiatrice e amo scoprire luoghi e culture diverse insieme alle mie figlie.

Parlo fluentemente l’inglese, e ho una molto buona comprensione di francese e spagnolo. Mi esprimo in modo elementare con l’arabo e so comunicare aspetti importanti della gravidanza in cingalese.

Servizi

In gravidanza è consigliabile sottoporsi ad una visita ostetrica circa una volta al mese. Ad ogni visita valuteremo sia il benessere materno, sia quello fetale, attraverso il controllo degli esami del sangue e delle urine, ed un attento esame clinico-anamnestico. È un momento importante anche per poter condividere ansie e paure, esprimere perplessità o raccontare le proprie emozioni.

In rari casi le gravidanze si complicano. La pressione arteriosa materna può essere alta, può insorgere un diabete o potrebbe venire riscontrato un problema fetale. Alcune donne hanno invece una loro patologia di base che comporterà il bisogno di medicalizzare il percorso che porterà al parto. Valuterò se richiedere consulenze ospedaliere o se sarà sufficiente effettuare un maggior numero di esami e controlli con me.

Circa il 10-20% delle gravidanze nel primo trimestre, esita in un aborto. Questa non è una situazione patologica, ma è generalmente causa di grande sconforto per le coppie. Risulta spesso difficile trovare consolazione nella semplice spiegazione che è un fatto perfettamente fisiologico e che non ci fa sospettare nulla di patologico in nessuno dei due partner. Quando però questa evenienza capita per tre volte di seguito, possiamo parlare di poliabortività e sarà utile fare degli approfondimenti per capirne le cause e trovare possibili soluzioni.

Come noto, è saggio sottoporsi ad una visita ginecologica ogni uno o due anni per i controlli di prevenzione ed effettuare diagnosi precoce di eventuali alterazioni della fisiologia ed anatomia, al fine di poterli gestire con piccoli accorgimenti.

Ormai da tempo è diventato possibile seguire persone che vivono anche molto lontano. Le videoconsulenze sono efficaci e permettono un’attenta valutazione anche di situazioni complesse.

Per organizzare consulenze online in orari e giorni diversi, scrivere la propria richiesta via email su chiaragregori.info@gmail.com

Molte donne si chiedono e mi chiedono quando portare la loro bambina ad un primo controllo ginecologico. Ritengo che, in assenza di disturbi da parte della ragazzina, non ci sia bisogno di affrettarsi a prenotare una visita all’arrivo delle prime mestruazioni. Una visita o anche solo un colloquio intorno ai 13-14 anni potrebbe essere utile per rispondere ad eventuali dubbi della ragazza, per evitare che ottenga risposte non corrette dai coetanei o da fonti poco attendibili. I disturbi delle bambine sono spesso gestiti dai pediatri ma, in caso di persistenza di sintomi, vale la pena di sottoporli all’attenzione di una ginecologa che, con delicatezza e discrezione, valuti il da farsi

Si tratta di un’ecografia effettuata utilizzando una sonda che viene inserita delicatamente in vagina. Permette di avere un’immagine molto più chiara rispetto alla sonda transaddominale e non richiede la sovradistensione della vescica (si può cioè urinare tranquillamente prima dell’esecuzione dell’esame).

Si tratta di un’ecografia effettuata utilizzando una sonda transaddominale. Si può effettuare a completamento dell’ecografia transvaginale o in alternativa, in donne che non hanno avuto rapporti. Richiede una sovradistensione della vescica (vescica piena) al fine di avere un’immagine più chiara, ma potrebbe risentire di diverse variabili (per la presenza di ingombro da parte delle anse intestinali, ad esempio)

Ad un primo controllo in gravidanza è importante stabilire l’epoca effettiva di sviluppo e la data prevista di parto, in base alle dimensioni della camera gestazionale e dell’embrione. Bisogna anche individuare eventuali alterazioni anatomiche dell’utero o delle ovaie (ad esempio fibromi o cisti ovariche) e individuare impianti anomali della gravidanza.

Il riscontro di una gravidanza non programmata, è generalmente un evento traumatico e carico di emotività e paura. In Italia dal 1978 è in vigore una legge che permette l’interruzione volontaria di gravidanza alle donne che ne facciano richiesta, nei primi 90 giorni di gravidanza. È un tema molto delicato, che ha implicazioni etico-religiose importanti. Una delle lezioni che mi sono state impartite all’università è che il medico non deve giudicare, ed è quello che faccio, cercando di aiutare la donna a prendere la decisione più giusta per lei. Il tutto dopo aver attentamente valutato clinicamente ed ecograficamente la gravidanza.

Una sessualità serena e consapevole è espressione di un buon rapporto con se stessi e con il proprio corpo. Partire proprio da una buona alleanza con il proprio corpo e dalle sensazioni che rimanda, può permettere di agire una sessualità appagante e rappresentativa di se stessi.

Ormai da tempo è diventato possibile seguire persone che vivono anche molto lontano. Le videoconsulenze sono efficaci e permettono un’attenta valutazione anche di situazioni complesse.

Per organizzare consulenze online in orari e giorni diversi, scrivere la propria richiesta via email su chiaragregori.info@gmail.com